Come Coltivare i Bulbi

I bulbi vengono chiamati anche cipolle, tubercoli, rizomi, ecc. Le più conosciute tra le piante bulbose sono i tulipani, i giacinti, i narcisi, ma anche le dalie, le begonie, i gigli, etc, ne fanno parte. Seguendo questi semplici passi imparerete a coltivarli al meglio.

Fare fiorire la primavera nel cuore dell’inverno è facile a condizione di forzare i bulbi: vale a dire costringerli a fiorire qualche mese in anticipo sottoponendoli ad un’alternanza d’oscurità e di luce, di freddo e di caldo. Le piante migliori da forzare sono i tulipani, i narcisi e i giacinti. La coltura forzata può cominciare a partire dal mese d’ottobre,.

Bisogna piantare i bulbi e metterli al buio e al fresco. L’ideale, consiste nell’interrare i vasi in giardino per 8-12 settimane: li toglierete soltanto quando i germogli avranno raggiunto i 3-5 cm. Se non avete il giardino, ecco un trucco: mettete i vasi nel reparto-verdure del frigorifero, che offre le perfette condizioni di oscurità e di freschezza.

Non appena vedrete spuntare i germogli dei fiori, mettete i vasi alla luce e al caldo, dove cresceranno ad una velocità che vi stupirà. Bisognerà allora innaffiare molto regolarmente. Dopo la fioritura dei bulbi, non commettete l’errore di strapparli o di tagliare le foglie che sono loro indispensabili per ritrovare le forze necessarie ad una futura fioritura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *