Come Fare un Orlo Fai da Te

In questa guida darò qualche valido consiglio a chi desidera cucire gli orli dei propri indumenti senza far ricorso alla sarta. Rivolgersi alle persone qualificate è sicuramente comodo, ma saper fare da sé sicuramente è più conveniente, così, ecco a voi come fare:

Per iniziare, bisogna individuare e segnalare la linea in cui sarà fatta la piegatura. Per fare ciò preparate un cartoncino con una segno o tacca che corrisponda all’altezza dell’orlo da piegare. A questo punto fate scorrere il cartoncino sul tessuto e segnate, con gli spilli, l’altezza dell’orlo. Una volta effettuato il procedimento, ripiegate lungo la linea segnata e imbastite.

Per applicare il punto nascosto, ripiegate il margine all’interno di mezzo centimetro. A questo punto tenete sollevato con la mano l’orlo piegato, in modo che il filo rimanga più lento e non si veda sul diritto. Fate un piccolo punto orizzontale sul tessuto prendendo solo qualche filo in superficie, poi eseguite un altro punto orizzontale prendendo 3-4 fili nell’orlo ripiegato; ripetere sempre questi movimenti.

L’orlo falso si usa quando il tessuto per fermare l’orlo non e’ sufficiente. In questo caso dovrete procurarvi una striscia di tessuto più leggero e unirlo alla parte inferiore dell’indumento. Procedete facendo una cucitura aperta. Non appena terminata questa fase, imbastite, ripiegate e cucite accuratamente il margine della striscia. Infine fissate l’orlo con un sottopunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *