Come Stendere il Fondotinta

Con questa guida voglio raccontarvi i vari metodi di stesura del fondotinta, spiegandovi in maniera più dettagliata cosa è meglio utilizzare a seconda dei vari prodotti e dei diversi effetti che si possono ottenere sulla pelle. Non c’è un metodo migliore in assoluto perché ognuno si adatta alle caratteristiche di ciascun prodotto.
C’è chi usa solo le dita, chi preferisce il pennello a setole piatte e chi il kabuki, chi lo picchietta con la spugnetta e chi magari utilizza anche più metodi insieme per ottenere una stesura perfetta e fare in modo che il colore del fondotinta diventi un tutt’uno con la propria pelle.

FONDOTINTA COMPATTO
La soluzione migliore è il pennello.fondo compat.
Con i pennelli come i kabuki che hanno le setole molto compatte, l’applicazione di questi fondotinta in polvere sarà sempre modulabile e volendo anche coprente se insistiamo con i movimenti circolari sul viso.

FONDOTINTA IN POLVERE LIBERA
Anche i fondotinta in polvere libera vanno applicati con il pennello kabuki, che permette di ‘catturare’ le particelle di prodotto al suo interno e rilasciarla in maniera omogenea sul viso, facendo movimenti circolari e insistendo sui punti in cui vogliamo una maggiore coprenza; in questo caso il pennello può essere inumidito leggermente, ad esempio spruzzando un po’ di acqqua termale, per evitare l’effetto troppo polveroso e avere comunque una copertura media dall’effetto abbastanza naturale.

FONDOTINTA IN CREMA
Per i fondotinta più cremosi preferisco quasi sempre la spugnetta, procedo prelevando il prodotto poco alla volta e lo metto prima sul viso con le dita nei quattro punti cardine, fronte, guance e mento e poi procedo roteando la spugnetta sul prodotto in modo che lo assorba in più punti e non solo sulla punta. Infine lo presso per bene sulla pelle finché il risultato non mi soddisfa. Questo metodo mi consente di ottenere un effetto molto omgeneo ad alta coprenza uttilizzando la spugnetta asciutta o un risultato naturale dalla coprenza media/ leggera se uso la spugnetta bagnata.

Un altro metodo di applicazione per questi fondotinta cremosi è sicuramente quello del pennello che possono essere tre
-quello a lingua di gatto,
-il kabuki classico
-quello ‘flat’
Tra i vari pennelli io preferisco il kabuki dalle setole sintetiche molto compatte che mi permette di fare mivimenti circolari e che mi dà quasi un effetto omogeneo come quello delle spugnette.

FONDOTINTA LIQUIDO
Per i fondotinta super liquidi e leggeri, quelli ‘di ultima generazione’ quasi impalpabili che vediamo più spesso anche tra le ultime proposte dei vari brand, il metodo migliore di stesura sono sicuramente le dita perchè riescono a stenderlo bene su tutto il viso e a non sprecare troppo prodotto come potrebbe accadere con le spugnette.

BB CREAM:
Le dita possono essere usate anche per le BB cream in quanto assomigliabb cream dior più a una crema viso che a un vero fondotinta.

Quando si usano le dita bisogna mimare un po’ il metodo con la spugnetta, pressando bene il fondotinta sulle varie parti del viso e tirandolo poi leggermente verso l’esterno, senza fare movimenti troppo ampi, che rischierebbero di far asciugare troppo il prodotto e non farlo stendere bene. Si può anche picchiettare il prodotto nei punti più problematic che hanno bisogno di maggiore coprenza.

Gli effetti che si possono ottenere quando stendiamo i vari fondotinta sono tutti abbastanza modulabili perchè questo dipende dall’intensità con cui lo stendiamo e dalla quantità di prodotto che utilizziamo sul viso.