Come Creare un Doppio Fondo in un Armadio

Sempre nell’ottica di creare spazi utili e funzionali a nascondere oggetti di valore di spessore ridotto, oltre che a custodire somme di denaro liquido o documenti importanti in casa, c’è un altro modo per raggiungere tali obiettivi che non definirei di scarsa importanza. E’ un sistema che si avvale di uno spazio sufficientemente grande, tanto quanto può esserlo il fondo di un cassetto di un armadio o di un comò.

Premetto che l’intervento, dopo la spiegazione d’esecuzione, potrà sembrare tanto banale, da far dubitare delle proprie capacità di trovare strategie da porre in campo come soluzioni risolutive ai piccoli problemi di casa. L’intervento, come già dicevo nell’introduzione, si riduce e si avvale di un un doppio fondo. Prendi le misure (in larghezza e lunghezza) del cassetto nel quale hai deciso di fare il doppio fondo. Recati in un centro della catena Brico della tua città o altro negozio preposto alla vendita di compensati di varia altezza, larghezza e spessore.

Scegli il tipo di compensato che fa al caso tuo, tenendo in particolare conto lo spessore che deve aggirarsi tra 6 a 8 mm. Fai segare il pezzo di compensato secondo le esatte dimensioni (che avrai appuntato su foglio e portato con te) di fondo del cassetto, dove hai intenzione di applicarlo. Compra, sempre presso lo stesso centro, una striscia- listello dello spessore di 1-2 cm. che farai tagliare in ragione di due pezzi gemelli della lunghezza (anche poco meno) del cassetto del comò o dell’armadio. Una volta a casa, inserisci da ambo i lati,o direttamente sul fondo del cassetto, meglio se lungo i fianchi (dipenderà dalla profondità del cassetto), i due listelli di legno segati.

Ti basterà incollarli nella posizione che avrai scelto. Su questi due listelli poggerà l’intero pannello di compensato, avente le dimensioni del fondo. Volendolo, potrai verniciare il compensato con il flatting oppure passare una mano di impregnante dello stesso colore del fondo del cassetto (c’è un’ampia scelta in tale campo). Come alzare successivamente questo piano di compensato? Tieni sempre a portata di mano una di quelle ventosine di gomma che si usano mettere sulle mattonelle della cucina per appendere canovacci o in bagno per gli asciugamani. All’occorrenza ti basterà premerla sul compensato. Essa vi aderirà al punto da permetterti il sollevamento dell’intero pezzo di fondo aggiuntivo, senza alcun problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *